Il Progettone di Maggio, Senza Volto

Il Progettone di Maggio – Senza volto

2 minuti di lettura

Se il Progettone di Aprile vi è piaciuto, quello di Maggio vi sorprenderà (ma anche se non vi è piaciuto quello di Aprile)!

Alla parola “ritratto” chiunque di noi, probabilmente, immagina per prima cosa una foto di un viso. Magari in posa, mentre guarda dritto in camera. E invece no!
Come sarebbe un ritratto se il viso del soggetto non si vedesse? O se addirittura non ci fosse proprio presenza umana nella foto?
Forse, in questi casi, l’elemento caratterizzante del soggetto, o della persona, non sarebbe il viso.

Brief

Ecco, quindi, il tema per questo mese: comunicare l’essenza di una persona (o più) senza includere il suo viso.
Riuscirai a raccontare del soggetto senza farti aiutare dalla sua espressione? Potresti addirittura volgere a tuo favore la situazione, eliminando il viso per ottenere uno scatto irriverente. A te l’ardua scelta creativa!

Ispirazione

Albert Watson, probabilmente sconosciuto ai più, è colui il quale ha affrontato l’arduo compito di ritrarre Mike Tyson: per farlo, però, gli ha chiesto di girarsi e poter fotografare la sua nuca. Non puoi vederne il viso, eppure dalla stazza del collo e dal volume delle spalle hai ben chiaro, da subito, la sua identità. Avresti il coraggio di fotografare una celebrity chiedendole di girarsi e mostrarti la nuca? È chiaramente un azzardo creativo..che funziona!

Brooke Shaden realizza principalmente immagini di ispirazione fantasy. Non devi per forza legarti al tema che lui affronta ripetutamente, ma cerca piuttosto di entrare in contatto con le emozioni che riesce ad evocare attraverso i suoi scatti. L’assenza del viso del soggetto, in molti dei suoi scatti, permette all’osservatore di prendere il posto di chi è ritratto nella foto, immedesimandosi nella sua esperienza (ed emozioni). Un viso nascosto, spesso, può spingere l’osservatore a soffermarsi e indagare con più attenzione l’intera immagine, alla ricerca di maggiori dettagli.

Qualche altro bell’esempio creativo? Perché non il lavoro di Michael Vincent Manalo o di Elizabeth Messina.

Cosa faremo con la tua foto

Per avere un’idea di cosa succederà alla tua foto, una volta che ce la invierai, scarica e sfoglia il pacchetto di sfondi desktop, frutto del Progettone di marzo.

Presenta la tua foto

Quali caratteristiche deve avere la foto?

Formato: JPEG
Dimensioni: massime possibili, ma almeno 1920×1280 pixel
Risoluzione: al massimo 72 ppi/dpi

Compila il form e lasciaci diffondere le tue foto sui desktop di tutti i nostri amici e contatti. Faremo un gran lavoro nei prossimi giorni e cercheremo di non deluderti. Tu, stupiscici!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *